Modulo di censimento a Lecco

Censimento amianto

DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO / ATTIVITÀ / PROCESSO

La Legge Regionale n.17/2003 e successive modifiche introdotte dalla Legge Regionale n.14/2012), individua le azioni per la corretta gestione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto. Di seguito sono illustrate le principali azioni che la normativa pone in capo ai cittadini.

I proprietari di edifici, impianti o luoghi nei quali vi è la presenza di amianto o di materiali contenenti amianto di provvedere – qualora non già effettuato – al censimento di tali manufatti attraverso la compilazione dell’ apposito modulo NA/1 previsto dal PRAL (Piano Regionale Amianto Lombardia) che dovrà essere inviato alla ATS competente per territorio

La mancata comunicazione all’ATS comporterà, a carico dei proprietari inadempienti, l’applicazione di una sanzione amministrativa da € 100 e € 1.500

I proprietari che detengono manufatti contenenti amianto devono effettuare una verifica periodica dello stato di degrado di tali materiali e se necessario devono mettere in atto idonei interventi per mantenerli in sicurezza. Per stabilire lo stato di degrado delle coperture in cemento amianto (eternit) la Regione Lombardia  ha adottato il “ protocollo operativo per la valutazione dello stato di conservazione delle coperture in cemento amianto “ (Decreto D.G.S. n° 13237 del 18/11/2008), che i proprietari devono seguire.

COSTO PER L’UTENTE E MODALITÀ DI VERSAMENTO

La presentazione all’ ATS del censimento (modulo NA/1), trattandosi di comunicazione, è gratuita

Attraverso la compilazione della scheda di censimento e la trasmissione della stessa si viene a creare una mappatura della presenza di amianto nella Provincia di Lecco